Pallapugno 2016: Araldica, obiettivo scudetto


Due squadre con un lo stesso sponsor vinicolo tra le grandi protagoniste del prossimo campionato di pallapugno di serie A: sono l’Araldica Castagnole Lanze del campione italiano in carica Massimo Vacchetto, 22 anni, considerato attualmente il più forte giocatore italiano e l’Araldica Pro Spigno guidata dal fratello Paolo, 20 anni, talento emergente.

Share Button

One thought on “Pallapugno 2016: Araldica, obiettivo scudetto

  1. La mia ammirazione, oltre che alla scontata e ben nota classe di Massimo Vacchetto ed alla potenza del fratello Paolo, va alla lungimiranza ed alla generosità dei responsabili dell’Araldica che valorizzano e contribuiscono fortemente a tenere in vita un gioco che è parte integrante delle più belle zone del Piemonte e della LIguria! Ce ne fossero in Italia imprenditori capaci di guardare lontano aiutando sport minori (ma maggiori in termini di difficoltà tecnica e spirito di sacrificio!) e non facendosi attrarre dalla facile e scontata popolarità di sport che di tale nome non hanno quasi più niente. E’ bello, pertanto, associare la bellezza e la spontaneità di uno sport umile – e difficile da praticare – come la pallapugno alla bontà ed alla naturalezza di un prodotto come il vino curato da un’azienda come l’Araldica alla quale, da sportivo amante della pallapugno e da cultore di vini genuini, auguro doppiamente “buona fortuna!

Lascia un commento