Alessandria, IN PRIMO PIANO|3 agosto 2012 07:00

I Rincari delle tariffe. Rossa: “Non smetteremo di lottare”

ALESSANDRIA. Dovrà essere approvata dal prossimo consiglio comunale la delibera sull’aumento delle tariffe: quelle che presentano un range saranno portate al massimo livello consentito dalla legge, mentre per i servizi a domanda individuale il 36 per cento del costo sarà a carico del richiedente. Sono ancora in fase di definizione i costi di asili e scuole, per i quali si sta cercando di definire una gradualità suddivisa per fasce. La Tia dovrà invece essere completamente coperta dal cittadino. Una manovra della durata di 5 anni, durante i quali le tariffe potranno solo essere aumentate. <Dovremo tagliare 20 milioni di euro – ha detto un’infuocata Rita Rossa – Tante saranno le entrate altrettante le uscite, non si scappa. Ma noi non smetteremo di lottare>. Per addolcire la stangata due buone notizie: l’apertura dei musei cittadini anche ad agosto e l’istituzione di una linea di assistenza alle chiamate di emergenza per le persone disabili. Per poterne usufruire bisogna iscriversi tramite le associazioni di volontariato o presso l’ufficio del Disability Manager in Comune.